Contattaci

I nostri esperti vi ricontatteranno per darvi maggiori informazioni.
Per favore, utilizzare il seguente modulo per richieste, suggerimenti o per inviarci il tuo feedback.

Clic su Invia, accetto le Condizioni legali e Politica sulla privacy.

Contacts

Tradecorp - Italia & Sud-Est Europa

  • Tradecorp Italia
    Via Della Corte n. 8/a
    Calderara Di Reno
    Bologna 40012
    Italy
  • + 39 3406823197
  • + 39 051725261

Binomi vincenti in frutti-viticoltura

Humifirst SL e Ultraferro di Tradecorp, a base di acidi umici e fulvici il primo e di chelato di ferro il secondo, sono la soluzione ideale contro le clorosi delle frutticole e della vite.

Il vigore è nulla senza l’equilibrio. Ecco perché le pratiche di nutrizione delle colture devono sempre abbracciare un orizzonte il più ampio possibile in tema di esigenze fisiologiche delle piante. Soprattutto nelle colture frutticole e nella vite, le quali a causa della loro poliennalità vanno seguite in modo puntuale nel variare delle loro esigenze nutrizionali, sia durante la stagione in corso, sia durante l’intero ciclo produttivo, dal trapianto all’espianto.

Soluzione ottimale appare quella di fornire a tali colture una serie di prodotti ad alto grado di complementarietà d’azione, come per esempio Humifirst SL e Ultraferro di Tradecorp. Il primo svolge un’importante azione di preservazione della fertilità e della salute generale del suolo grazie all’apporto di acidi umici e fulvici di altissima qualità, essendo estratti da Leonardite americana, mentre il secondo è in grado di prevenire o eventualmente correggere le carenze di ferro, causa di clorosi e quindi di mancata fotosintesi clorofilliana.

L’origine conta

Non tutti i fertilizzanti a base di acidi umici e fulvici sono uguali. Per tali ragioni Tradecorp presta da sempre la massima attenzione alla qualità dei propri formulati, come per esempio Humifirst SL. Grazie infatti ai processi di estrazione altamente rispettosi della materia prima, gli estratti di acidi umici e fulvici da Leonardite americana risultano particolarmente stabili, presentando un’ampia gamma di molecole ricca di gruppi aromatici che conferiscono ai prodotti da essa ricavati una maggiore reattività e un eccellente rapporto fra acidi umici e acidi fulvici. Altre caratteristiche di rilievo sono l’elevato rapporto C/N, indice di eccellente umificazione, la quale assicura un alto valore di estratti umici e l’assenza di frazioni insolubili. Infine, l’elevato grado tecnologico dello stabilimento di Tradecorp di Albacete, in Spagna, consente di ottenere un prodotto perfettamente solubile, esente da cloro e sodio e da ogni altro tipo di impurità.

Humifirst SL contiene estratti organici per un totale del 15% p/p (16,5% p/v), suddivisi rispettivamente in 12% di acidi umici (13,2% p/v) e del 3% di acidi fulvici (3,3% p/v). A livello di terreno ciò aumenta sensibilmente i colloidi argillo-umici, a tutto vantaggio della struttura e della capacità idrica. Inoltre, aumenta anche la capacità di scambio cationico a favore degli apparati radicali delle colture. Queste possono contare su un continuo rilascio di sostanze minerali e organiche, inclusi i microelementi. Tali apporti organici assicurano infatti una sensibile azione chelante naturale degli ioni metallici, rendendoli così più facilmente disponibili all’assorbimento da parte delle radici. Queste vengono stimolate alla crescita, sia delle radici principali, sia di quelle secondarie. Ciò si traduce quindi in una maggiore resistenza delle piante agli stress, inclusa la ridotta disponibilità idrica.

Salute di ferro

Da parte sua, Ultraferro è invece un formulato microgranulare di altissima qualità contenente ferro in forma chelata in ragione del 6% del totale, di cui il 4,2% in posizione orto-orto, la più efficace quanto a prontezza di assimilazione nelle piante e quindi nella cura delle clorosi. A favore dell’efficacia di Ultraferro gioca inoltre il processo formulativo targato Tradecorp, la quale è in grado di sintetizzare in proprio l’agente chelante che rende il prodotto totalmente solubile in acqua.

Nelle colture frutticole, come le pomacee, o nella vite, Ultraferro va applicato tramite gli appositi impianti di irrigazione a goccia a dosi comprese fra 10 e 20 chilogrammi per ettaro alla ripresa vegetativa e poi nel corso della stagione a seconda delle esigenze nutrizionali delle colture. A stagione ultimata, un intervento post-raccolta risulta infine consigliabile in quanto permette di aumentare le sostanze di riserva a disposizione della coltura in vista della stagione successiva.

La somministrazione combinata di Humifirst SL e Ultraferro assicura quindi il massimo della disponibilità di nutrienti, mantenendo fra essi l’ottimale grado di equilibrio a tutto vantaggio della salute e della produttività delle colture.

Vuoi essere contattato da un nostro tecnico?

Nome (obbligatorio)

E-mail (obbligatorio)

Telefono (obbligatorio)

Città (obbligatorio)

Colture/Ettari

Messaggio