Contattaci

asdsadaI nostri esperti vi ricontatteranno per darvi maggiori informazioni.
Per favore, utilizzare il seguente modulo per richieste, suggerimenti o per inviarci il tuo feedback.

Nome

E-mail

Telefono

Città

Cosa coltivi?

Quanti ettari?

Messaggio

Clicca il quadrato per accettare e poi su invia

Autorizzo espressamente il trattamento di questi dati personali a scopo di contatto, ai fini dei servizi forniti o ai fini della comunicazione di prodotti e servizi di Tradecorp, in conformità con i termini e le condizioni dell'Informativa sulla privacy e la protezione dei dati disponibili all'indirizzo www.tradecorp.it. Sono a conoscenza del fatto che posso esercitare i miei diritti di protezione dei dati, inclusi i diritti di informazione, accesso, consultazione, rettifica, opposizione al trattamento o cancellazione, entro il normale orario lavorativo, tramite contatto con l'ufficio Protezione dati di Tradecorp, via e-mail TutelaDiDatiPersonali @ tradecorp.sapec.pt

Contacts

Tradecorp - Italia & Sud-Est Europa

Saltrad: la soluzione Tradecorp che migliora le performance delle colture nei terreni salini

Vi sono situazioni in cui le colture possono risentire soprattutto di eccessiva presenza nel terreno di sali, specialmente di cloruri di sodio. Tali stress vengono ulteriormente aggravati – e talvolta generati – da forti limitazioni delle risorse idriche. Cioè quello che si sta verificando in ampie porzioni del territorio italiano a causa della prolungata siccità.

Quando si verifichino tali combinazioni avverse, i terreni divengono maggiormente ostici da lavorare, sviluppando spesso una crosta superficiale che altera ulteriormente i rapporti fra suolo, aria e acqua. Come conseguenza, le colture mostrano una crescita sempre più rallentata, foriera di perdite produttive anche sensibili.

In tal caso appare fondamentale intervenire sulle colture al fine di mitigare il più possibile tali stress, consentendo alle piante di superarli più velocemente e continuare a mantenere attivi i propri processi fisiologici. Ciò permette di assicurare agli agricoltori livelli di resa economicamente soddisfacenti, anche in annate in cui il rischio di perdere gran parte della produzione risulti invece elevato. 

La soluzione in tal caso porta il nome di Saltrad, contenente ossido di calcio in ragione del 7,5% (p/p). Il calcio risulta complessato con acido ligninsolfonico, al fine di assicurare la massima assorbibilità nei tessuti vegetali e, nel terreno, una maggiore efficacia complessiva nel contrastare gli eccessi di cloruri. Compatibile con la maggior parte dei fertilizzanti e agrofarmaci, ad eccezione di quelli che creano nella soluzione un pH acido, Saltrad contiene anche altri elementi preziosi per il metabolismo delle colture, come zolfo e acidi organici, presenti rispettivamente in ragione dell’8,5% e del 18%.

Carenze da evitare

In linea generale, la carenza di calcio nel terreno può indurre innanzitutto problemi di struttura, specialmente nei suoli con pH acido o in quelli  che presentino un eccesso di altri ioni, in particolar modo sodio.

I sintomi della carenza di calcio cominciano a manifestarsi in primis nelle porzioni di chioma in attiva crescita, come per esempio i tessuti meristematici delle radici e del fusticino, i quali palesano in breve forti clorosi al bordo delle foglie giovani, degenerando in marciumi apicali negli ortaggi e butteratura amara nelle mele.

Vantaggi misurabili in campo

Delle applicazioni di Saltrad possono beneficiare tutte le colture orticole e frutticole del panorama nazionale che dispongano di un impianto di irrigazione sottochioma, localizzato oppure sottotraccia. Saltrad va infatti somministrato tramite fertirrigazione, concentrando i propri benefici esattamente nei dintorni degli apparati radicali delle colture.

In tal caso, è possibile ridurre efficacemente gli stress alle piante, contrastando l’azione negativa degli ioni sodio accumulatisi nel terreno, come pure se ne possono mitigare gli effetti quando questo ione sia presente già a partire dalle acque di irrigazione. Eventualità che si aggrava in taluni casi in seguito proprio alla concentrazione dei sali dovuta a prolungati periodi di siccità.

Grazie a Saltrad si migliora inoltre l’assorbimento dei nutrienti presenti nel terreno, creando condizioni ambientali ottimali per lo sviluppo radicale e delle porzioni epigee, fruttificazione inclusa. Le piante crescono infatti più vigorose e verdi, aumentando il calibro e la qualità dei frutti, i quali vengono resi peraltro più resistenti alle avversità grazie a un irrobustimento significativo delle membrane cellulari.

Saltrad si applica a dosi comprese fra 15 e 30 litri per ettaro, da somministrarsi nelle fasi iniziali di radicazione, oppure nelle successive fasi di sviluppo vegetativo e di ingrossamento frutti. Nel primo caso è consigliabile l’associazione di Saltrad a Ruter AA, biostimolante a base di macro e micro-nutrienti e amino acidi, mentre nel secondo appaiono partner ideali i chelati a base di microelementi o i fertilizzanti NPK Tradecorp Nutricomplex.

Abbiamo parlato di:

Scarica la brochure

Vuoi parlare con un nostro tecnico?

Nome

E-mail

Telefono

Città

Cosa coltivi?

Quanti ettari?

Messaggio

Clicca il quadrato per accettare e poi su invia

Autorizzo espressamente il trattamento di questi dati personali a scopo di contatto, ai fini dei servizi forniti o ai fini della comunicazione di prodotti e servizi di Tradecorp, in conformità con i termini e le condizioni dell'Informativa sulla privacy e la protezione dei dati disponibili all'indirizzo www.tradecorp.it. Sono a conoscenza del fatto che posso esercitare i miei diritti di protezione dei dati, inclusi i diritti di informazione, accesso, consultazione, rettifica, opposizione al trattamento o cancellazione, entro il normale orario lavorativo, tramite contatto con l'ufficio Protezione dati di Tradecorp, via e-mail TutelaDiDatiPersonali @ tradecorp.sapec.pt