Contattaci

asdsadaI nostri esperti vi ricontatteranno per darvi maggiori informazioni.
Per favore, utilizzare il seguente modulo per richieste, suggerimenti o per inviarci il tuo feedback.

Di cosa ti occupi?
AgricoltoreTecnicoRivenditoreAppassionato

Nome / Azienda agricola

Email

Telefono

Città

Colture interessate?
FrutticoleEstensiveOrticoleViteColture protette

Quanti ettari gestisci?
0-55-1010-30oltre 50

Scrivi come possiamo aiutarti

Clicca il quadrato per accettare e poi su invia

Autorizzo espressamente il trattamento di questi dati personali a scopo di contatto, ai fini dei servizi forniti o ai fini della comunicazione di prodotti e servizi di Tradecorp, in conformità con i termini e le condizioni dell'Informativa sulla privacy e la protezione dei dati disponibili all'indirizzo www.tradecorp.it. Sono a conoscenza del fatto che posso esercitare i miei diritti di protezione dei dati, inclusi i diritti di informazione, accesso, consultazione, rettifica, opposizione al trattamento o cancellazione, entro il normale orario lavorativo, tramite contatto con l'ufficio Protezione dati di Tradecorp, via e-mail TutelaDiDatiPersonali @ tradecorp.sapec.pt

Contacts

Tradecorp - Italia & Sud-Est Europa

3 errori che durante la fase di fioritura potrebbero ridurre la vostra redditività

La fioritura è un periodo breve ma decisivo quando si tratta di definire il potenziale di rendimento della stagione. Per massimizzare la produzione, bisogna prestare la massima attenzione affinché la fioritura raggiunga il suo pieno potenziale.

Fattori come le condizioni climatiche, lo stato nutrizionale e idrico delle colture, nonché la precedente gestione post-raccolta, si combinano tutti per determinare il potenziale successo della fioritura, che naturalmente ha un forte impatto sulla redditività potenziale degli agricoltori. Di seguito discutiamo i tre fattori più comuni che possono influire sul successo della fioritura.

 

1. Ignorare gli stress climatici

I fiori sono organi estremamente specializzati e sensibili. Questo è il motivo per cui la maggior parte delle piante si sono evolute in modo da concentrare la loro fioritura durante i periodi in cui il tempo è solitamente mite, per cercare di ridurre il rischio che condizioni climatiche estreme interrompano l’impollinazione e il processo di allegagione.

Temperature fuori stagione o grandi variazioni giorno/notte, gelate, forti piogge, o improvvisi cambiamenti nelle condizioni ambientali, per esempio nell’umidità dell’aria durante la fioritura, possono ridurre il successo della fioritura e quindi il potenziale di rendimento e/o la qualità.

Alcuni esempi ben noti sono l’impollinazione irregolare nell’uva, che più tardi porta a “Colatura” e “Acinellatura” nei grappoli, l’aumento dell’aborto dei frutti negli agrumi, meno frutti nel caso dei pomodori…

Anche se ogni coltura ha requisiti precisi per una fioritura ottimale, migliorare la loro tolleranza agli stress abiotici prima, durante e dopo la fioritura aiuta a massimizzare il successo della fioritura. Per ottenere questo, l’uso di biostimolanti è un must e la loro applicazione al momento e alla dose ottimale è la chiave per la massima redditività.

Un passo fondamentale è l’uso di strategie di gestione agronomica preventiva contro lo stress abiotico, come l’effetto altamente efficace Primactive della nostra gamma Phylgreen. Primactive prepara le piante a qualsiasi possibile stress abiotico in arrivo.

Se dovesse verificarsi una situazione di stress elevato, i coltivatori hanno ancora l’opportunità di ridurre i suoi effetti negativi sulla fioritura utilizzando strategie curative attraverso i nostri prodotti Curactive. Questi prodotti aiutano a stimolare il metabolismo della coltura e le permettono di minimizzare più rapidamente qualsiasi potenziale impatto negativo sulla fioritura che potrebbe derivare da questi stress.

Soluzioni Tradecorp per contrastare gli effetti climatici


  • La gamma phylgreen a base di Ascophyllum nodosum si distingue per l’effetto Primactive, preparando così le piante a qualsiasi possibile stress abiotico in arrivo.

Colture principali: Applicare 5-10 gg prima dell’evento climatico

  • Vegenergy e Delfan Plus IT a base di aminoacidi liberi di origine vegetale o animale presentano l’effetto curactive. Se si verifica un’intensa situazione di stress abiotico, gli agricoltori possono ridurre i suoi effetti negativi applicando strategie curative con queste due soluzioni.

Colture principali: Applicare durante o dopo lo stress abiotico in tutte le colture

2. Non apportare il corretto fabbisogno energetico

Per le colture, la fioritura è una delle fasi di crescita più intense dal punto di vista del consumo di energia.

In tutte le colture c’è spesso un consumo netto di riserve di energia durante questo periodo. Ciò significa che la pianta attinge alle sue riserve esistenti di energia immagazzinata e di carboidrati per alimentare questa fase.

A partire dal post-raccolta, e soprattutto nel periodo che precede la fioritura, la coltura deve essere gestita per massimizzare la sua capacità di produrre e immagazzinare la propria energia. Per questo, una nutrizione equilibrata, come menzionato in precedenza, è la chiave: un’alta densità di clorofilla nelle foglie (Mg, Fe, Zn, Mn, N) permetterà la massima produzione di energia (P, Mg), e il trasporto dove è necessaria (K, B), dove può essere utilizzata (Mn) per garantire un’impollinazione ottimale (B, Mo, Zn).

3. Squilibrio tra Macro e Micro-nutrienti

Una nutrizione ottimale durante tutto il ciclo della coltura, con una consapevolezza specifica delle esigenze nutrizionali nelle diverse fasi di crescita, è essenziale per ottenere un successo costante della fioritura. Mentre ogni coltura ha esigenze diverse durante la fioritura, ci sono pratiche nutrizionali e agronomiche comuni di base che si applicano a tutte le colture durante questa fase, come assicurare che le foglie delle piante abbiano la giusta tonalità di verde per il periodo dell’anno (N, Mg, Fe, Zn, Mn) e che i nutrienti strettamente legati al successo della fioritura (P, B, Mo, Zn) siano disponibili sia in quantità sufficienti che nelle proporzioni corrette.

La nutrizione può essere affrontata nel modo più appropriato prima della fioritura. Questo apporto di nutrienti può essere fatto da solo o, più convenientemente, attraverso la loro applicazione in combinazione con prodotti biostimolanti ottimizzati per presentare l’effetto Primactive, che dovrebbero anche essere applicati prima della fioritura. Quando la coltura è fertilizzata in modo ottimale e ha un programma di prevenzione dello stress, è ben posizionata per investire la massima energia nel successo della fioritura.

Macronutrienti Impattano sul successo della fioritura
Azoto (N) Applicato in modo ottimale (non in eccesso) influisce sul tempo di fioritura
Fosforo (P) Apporto di energia per una fioritura vigorosa
Magnesio (Mg) Massimizzare la clorofilla per la produzione di alta energia e combinata con il fosforo per il trasporto di energia

 

Micronutrienti
Boro (B) Germinazione e vitalità del polline, trasporto di carboidrati (energia)
Ferro (Fe) Massimizzare la clorofilla per un’alta produzione di energia
Manganese (Mn) Ottimizzare l’uso dell’energia e delle riserve energetiche per una fioritura vigorosa
Molibdeno (Mo) Correggere la morfologia dei fiori, prevenire l’eccesso di nitrati che riduce il successo della fioritura
Zinco (Zn) Divisione cellulare, nei fiori, nel polline e nell’allegagione dei frutti

Soluzioni Tradecorp per fornire energia necessaria ed una nutrizione bilanciata delle colture in fioritura 

  • Florastart
  • composizione bilanciata di Fosforo e Potassio ricco in Boro e Molibdeno apporta sia una nutrizione bilanciata ottimizzata per la fioritura, sia una spinta energetica al raccolto.
    • Colture principali: Tutte le colture a fiore annuali e perenni
  • Nutricomplex citrus & fruits
  • speciale idrosolubile NK (15-5) con Magnesio, Zinco e Manganese

Esperienze di campo

Vuoi sapere come usare e dove trovare i prodotti? 

Di cosa ti occupi?
AgricoltoreTecnicoRivenditoreAppassionato

Nome / Azienda agricola

Email

Telefono

Città

Colture interessate?
FrutticoleEstensiveOrticoleViteColture protette

Quanti ettari gestisci?
0-55-1010-30oltre 50

Scrivi come possiamo aiutarti

Clicca il quadrato per accettare e poi su invia

Autorizzo espressamente il trattamento di questi dati personali a scopo di contatto, ai fini dei servizi forniti o ai fini della comunicazione di prodotti e servizi di Tradecorp, in conformità con i termini e le condizioni dell'Informativa sulla privacy e la protezione dei dati disponibili all'indirizzo www.tradecorp.it. Sono a conoscenza del fatto che posso esercitare i miei diritti di protezione dei dati, inclusi i diritti di informazione, accesso, consultazione, rettifica, opposizione al trattamento o cancellazione, entro il normale orario lavorativo, tramite contatto con l'ufficio Protezione dati di Tradecorp, via e-mail TutelaDiDatiPersonali @ tradecorp.sapec.pt